Multe salate per Apple e Samsung a causa dell’adattatore non incluso

Apple, da tempo non include più alcun adattatore nella confezione negli iPhone, scelta sgradita da molti consumatori. Anche Samsung, a partire dal lancio del Galaxy S21 ha seguito la casa di Cupertino in questa scelta, ma a causa di ciò potrebbe ritrovarsi a pagare multe molto salate.

La notizia viene dal Brasile, dove un giudice ha condannato Apple a rimborsare un consumatore l’equivalente di circa 1000€ per non avere incluso un adattatore nella confezione, cosa che nel paese è illegale. Potrebbe sembrare una cifra irrisoria, ma lo è di meno se si considera che l’anno scorso, a causa di innumerevoli violazioni del genere, l’azienda ha dovuto sborsare 2 milioni di dollari.

Data la politica estremamente simile di Samsung, è probabile che anche quest’ultima sarà multata severamente. Le motivazioni che le due aziende citano per questa scelta sono le solite. Meno pezzi inclusi nella confezione inquinano di meno, e la maggior parte delle persone possiedono già diversi adattatori, o li possono facilmente acquistare separatamente. In questo caso il giudice non si è trovato d’accordo, sospettando che le ragioni siano soltanto economiche.

Come detto in precedenza, si tratta solamente di una singola denuncia. Ma è comunque un precedente e ci si possono aspettare molte altre azioni di questo tipo in futuro. Samsung ha già messo le mani avanti: in Brasile, il Galaxy A53 è venduto con il caricatore, mentre non è così per gli altri paesi.

L’articolo Multe salate per Apple e Samsung a causa dell’adattatore non incluso sembra essere il primo su Cellulare Magazine.