Android 13 beta 1 disponibile al download | Novità

Android 13 beta 1 disponibile al download | Novità Android Blog Italia.

Pochi giorni prima della fine di aprile, Google ha rispettato la sua finestra di rilascio originale con l’arrivo di Android 13 Beta 1. Questo cambia il percorso da Developer Preview a Beta, il che significa che è un po’ meno probabile che si verifichino problemi ed è più facile installare rispetto a prima.

A differenza della revisione completa dello scorso anno, Android 13 sembra principalmente incentrato sull’aumento della privacy e della sicurezza. Il post ufficiale della Beta 1 evidenzia in modo specifico la produttività degli sviluppatori e il supporto continuo per tablet e smartphone pieghevoli tra le priorità dell’azienda.

Gran parte di questa versione è costituita dalle funzionalità annunciate da Google all’inizio di quest’anno, comprese le autorizzazioni di notifica e il supporto della lingua specifica per singola app che hanno debuttato per la prima volta con DP2 a marzo. Tuttavia, l’azienda ha diverse nuove funzionalità che vale la pena provare, soprattutto se si è uno sviluppatore.

In linea con l’attenzione di Google sulla privacy, Android 13 ora utilizza autorizzazioni granulari per qualsiasi app che richiede l’accesso ai file multimediali. Invece di richiedere l’accesso a tutti i tipi di file multimediali, qualsiasi app che acceda a foto, video o file audio dovrà chiedere all’utente l’accesso a tutti e tre i rispettivi tipi. Potrebbe non essere l’aggiunta più eccitante ad Android, ma rendere più semplice garantire che alcune app di suonerie casuali dal Play Store non siano in grado di visualizzare le tue foto è un grande aumento della privacy.

Per fortuna, Google ha raggruppato queste richieste per gli utenti, il che dovrebbe impedire loro di sentirsi sopraffatti quando si avvia una nuova app per la prima volta. Queste modifiche dovrebbero accoppiarsi bene con quel nuovo selettore di foto simile a iOS annunciato per la prima volta con Android 13 DP1.

Nella Beta 1 sono incluse un paio di nuove API di routing audio, in grado di generare un elenco di dispositivi che possono attualmente riprodurre un file multimediale specifico e mostrare se un utente può riprodurre direttamente il flusso audio. Queste opzioni potrebbero essere collegate alla funzione “tocca per trasferire” emersa per la prima volta a gennaio, che consentirebbe agli utenti di spostare la riproduzione tra i dispositivi. Non sappiamo ancora molto su questo strumento, incluso se queste API siano effettivamente collegate ad esso, ma è qualcosa che terremo d’occhio mentre arrivano le future versioni beta.

Infine, la segnalazione degli errori in Keystore e KeyMint è ora più dettagliata e precisa. Una nuova gerarchia di classi di eccezione mostra la causa dell’errore, se si tratta di un problema di sistema/chiave e se il tentativo di eseguire nuovamente l’azione funzionerà correttamente. Questa modifica dovrebbe consentire agli sviluppatori di identificare meglio i problemi con la generazione della chiave dell’app e se è necessaria una nuova chiave per continuare.

Download di Android 13 beta 1

Se si ha un Pixel compatibile (Pixel 4 o successivo), installare la beta 1 dovrebbe essere tanto facile quanto attivare lo smartphone sul sito del programma Android Beta. Sfortunatamente, il continuo programma beta di Android 12 QPR di Google ha reso questo un po’ più complicato rispetto agli anni passati.

Se non si è attualmente un utente attivo nel programma beta, è necessario selezionare un dispositivo idoneo dalla pagina ufficiale e scegliere Android 13 dall’elenco delle versioni beta disponibili.

Se si era precedentemente iscritti alla versione beta di Android 12 e, in quanto tale, si sta attualmente ricevendo versioni beta QPR, è necessario annullare l’iscrizione prima di accedere nuovamente alla versione beta 1 di Android 13. Google avverte che ciò potrebbe richiedere la formattazione del dispositivo.

VIA

Android 13 beta 1 disponibile al download | Novità Android Blog Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *