Addio alle app per registrare chiamate dall’11 maggio

Sin dalla notte dei tempi sugli smartphone Android abbiamo visto alternarsi diverse opzioni per registrare le chiamate vocali. Queste sono disponibili tramite le varie personalizzazioni Android dei vari produttori.

Attualmente la registrazione delle chiamate è disponibile con alcune versioni della MIUI di Xiaomi, nella ColorOS di OPPO e per i Pixel di Google venduti in determinate aree geografiche. La disponibilità di questa funzionalità è sempre stata ballerina, soprattutto a causa delle regolamentazioni locali sulla privacy. Dall’11 maggio arriverà una svolta.

Google ha infatti deciso di rimuovere definitivamente le API che permettono la registrazione delle chiamate su Android alle app di terze parti. Questo renderà inutilizzabili tutte le app di terze parti per registrare le chiamate che sono disponibili sul Play Store. La novità entrerà in vigore dal prossimo 11 maggio.

In altre parole, non sarà più possibile registrare le chiamate su smartphone Android a meno che la funzionalità non è pre-caricata sul dispositivo.

L’articolo Addio alle app per registrare chiamate dall’11 maggio sembra essere il primo su Androidworld.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *