I 60fps su GeForce NOW non sono garantiti per tutti i titoli

Dopo aver aggiunto al suo servizio la possibilità di giocare in cloud con una fiammante (ed introvabile) RTX 3080 in GeForce NOW, sembrerebbe che NVIDIA abbia volutamente limitato le performance di alcuni titoli per quanto riguarda il piano Premium. I primi a parlarne sono stati alcuni utenti su Reddit, ma in seguito l’azienda ha “confermato” il tutto.

Tramite un post sulla propria pagina di supporto al servizio, NVIDIA ha dunque annunciato che alcuni titoli non gireranno ai classici 60fps, ma invece avranno un frame rate leggermente più basso. In particolare, si parla di 12 giochi più o meno recenti, con il frame rate minimo fissato a 45fps. Questa la lista completa:

  • Dauntless — 55fps
  • Immortals: Fenyx Rising — 48fps
  • Cyberpunk 2077 — 45fps
  • Assassin’s Creed Odyssey — 45fps
  • Jurassic World Evolution — 50fps
  • Dyson Sphere Program — 50fps
  • Valheim — 50fps
  • Path of Exile — 50fps
  • Outriders — 50fps
  • Kenshi — 50fps
  • Biomutant — 50fps
  • Dying Light — 50fps

Nonostante NVIDIA non lo menzioni, sembrerebbe che anche I Guardiani della Galassia sia limitato a 50fps. L’azienda comunica che la scelta è stata fatta per ottimizzare le performance di tutti gli utenti del proprio servizio e aggiunge che questa impostazione può essere cambiata manualmente per ogni sessione di gioco.

L’articolo I 60fps su GeForce NOW non sono garantiti per tutti i titoli sembra essere il primo su Smartworld.