OnePlus Buds Pro ufficiali: cuffie con cancellazione del rumore a meno di 150 euro

Oggi, OnePlus ha tenuto un evento online di presentazione per svelare il suo ultimo smartphone. L’occasione è servita anche per annunciare le nuove cuffie wireless in arrivo sul mercato con il nome di OnePlus Buds Pro.

Come era facile aspettarsi, questo modello subentra a quelli lanciati a settembre (OnePlus Buds) e lo scorso ottobre (OnePlus Buds Z). Le nuove Buds Pro riprendono molti degli aspetti già visti: abbiamo a che fare con delle cuffie wireless in formato in-ear dotate di punte in silicone e isolamento passivo per il condotto uditivo.

Tre microfoni per auricolare

Per quanto riguarda le caratteristiche, l’aggettivo “Pro” viene utilizzato per indicare la presenza della riduzione attiva del rumore. E la caratteristiche è confermata anche sulle Buds Pro, dal momento che il produttore ha integrato tre microfoni per auricolare, abbastanza per ridurre i suoni ambientali di 40 dB. Beneficiano poi di una funzione di riduzione del vento per non essere disturbati dall’aria che entra nei microfoni.

Per la riproduzione del suono, OnePlus ha integrato trasduttori di diametro 11 mm. L’azienda ha poi confermato la compatibilità con lo standard Bluetooth 5.2 senza però specificare i codec audio compatibili mentre è disponibile anche una modalità “Pro Gaming”, per ridurre la latenza Bluetooth a 94 ms, particolarmente utile per i giochi.

Le OnePlus Buds Pro saranno dotate di una custodia di ricarica che consentiranno loro di funzionare fino a 38 ore senza la funzione di riduzione del rumore. La custodia è anche compatibile con la ricarica wireless a induzione Qi.

Prezzo, uscita e colorazioni

Le OnePlus Buds Pro saranno disponibili in due colorazioni: bianche o nere. Verranno proposti al prezzo di 149 euro con preordini aperti dal 18 agosto. Le prime consegne sono previste per il 25 agosto sul sito ufficiale OnePlus.it

L’articolo OnePlus Buds Pro ufficiali: cuffie con cancellazione del rumore a meno di 150 euro sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *