Epic Games offrì Fortnite per Stadia in cambio di un accordo per il Google Play Store

La casa di sviluppo per videogiochi Epic Games ha deciso di lanciare Fortnite anche su Android nel 2018, prendendo però l’impopolare scelta di non mettere il suo gioco all’interno del Play Store di Google. Il motivo di tale scelta era da ricercarsi nella politica di Google (ma non solo) di intascarsi una parte delle entrate relative agli acquisti in-app dei videogiochi presenti sul suo store.

LEGGI ANCHE: App più scaricate di aprile 2021

Fortnite è ancora uno dei videogiochi più popolari del pianeta, e solamente un anno fa Epic Games ha ceduto, portando la sua creazione all’interno del Google Play Store. Prima che questo accadesse, Epic Games ha provato però diverse strade di contrattazione con il colosso di Mountain View.

La report Rebekah Valentine sostiene infatti su Twitter che la società di sviluppo abbia provato a portare Fortnite su Stadia, chiedendo in cambio a Google un “pass gratuito” per la distribuzione della versione Android sul Play Store. Questo ovviamente non è mai successo, ma è interessante vedere che Epic ha apparentemente fatto quell’offerta. Tuttavia, Google ha preferito usare il pugno duro, in quanto fornire un’eccezione per Fortnite sul Google Play Store avrebbe creato un pericoloso precedente.

L’articolo Epic Games offrì Fortnite per Stadia in cambio di un accordo per il Google Play Store sembra essere il primo su AndroidWorld.