WhatsApp ci riprova con i Termini di Servizio, ma ora offre maggiori dettagli (foto)

Dopo la polemica scatenata qualche mese fa, WhatsApp torna alla carica, provando a sottoporre nuovamente ai suoi utenti la modifica dei termini di servizio. Questa volta però, l’app di messaggistica ha preferito mettere in chiaro quali saranno gli utenti interessati dalla condivisione di alcuni dati con Facebook e le modalità con cui questo avverrà. Sottolineiamo comunque che per il momento l’accettazione di queste nuove condizioni non è ancora stata segnalata in Italia.

LEGGI ANCHE: Una falla in AirDrop potrebbe rivela i dati agli sconosciuti

WhatsApp sta presentando un nuovo avviso in-app sui Termini di Servizio per coloro che non li hanno precedentemente accettati, sia per iOS che per Android. Se volete sapere se e come WhatsApp potrebbe condividere i vostri dati con tutta la grande famiglia di Facebook, potete leggere queste informazioni rilasciate direttamente dall’app di messaggistica verde.

I messaggi e le chiamate scambiati con amici e familiari sono sono criptati end-to-end, questo significa che WhatsApp e Facebook non possono vederne il contenuto. Non vengono quindi condivisi tra WhatsApp e Facebook, e solo i destinatari possono vederli o ascoltarli. Il discorso cambia invece quando si parla di scambio di messaggi con account aziendali. Gli account aziendali possono infatti utilizzare dei solution providers, un insieme di strumenti per memorizzare e gestire le nostre chat con loro. Questi strumenti aiutano a rispondere ai vostri messaggi in modo efficace, ma a seconda della politica sulla privacy dell’azienda stessa, la tua chat con loro potrebbe essere condivisa con Facebook al fine di generare pubblicità mirata. Quando questo avviene, l’account aziendale si affida solitamente ad un cloud provider per gestire e memorizzare la vostra chat di WhatsApp, ma questo verrà contrassegnato nell’app come potete vedere anche nella galleria a fondo articolo.

Dal momento che tutti gli account WhatsApp standard possono interagire con gli account aziendali, tutti dovranno probabilmente accettare i nuovi Termini di Servizio. Interagendo inoltre con Facebook Shop e visitando le informazioni aziendali, alcuni dati relativi a questa azione come per esempio ciò che vedete nel negozio, verranno condivisi con Facebook e potrebbero influenzare la vostra esperienza su Facebook con annunci mirati. In sintesi, potrete ancora chattare con amici e familiari mantenendo i vostri messaggi e le vostre chiamate al sicuro. Se non si vuole entrare nel raggio d’azione dei nuovi cambiamenti sarà sufficiente non utilizzare Facebook Shops e non chattare con un’azienda che usa cloud provider.

L’articolo WhatsApp ci riprova con i Termini di Servizio, ma ora offre maggiori dettagli (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *