Google ha bloccato e rimosso dal Play Store quasi 1 milione di app malevole nel 2020

Assieme al lancio della Developer Preview 3 di Android 12 rilasciata ieri, Google ha anche speso due parole nello spiegare quanto si sia impegnata, nel corso dello scorso anno, a monitorare la sicurezza delle app che richiedevano di essere ospitate sul suo Play Store.

A detta della società, supportati anche dal Machine Learning e dal sistema migliorato di revisione delle applicazioni, è stato possibile identificare più di 926.000 applicazioni malevole intente a violare la privacy degli utenti e prevenirne la pubblicazione sullo Store, mentre 119.000 sono gli account di sviluppatori bannati per la stessa causa.

LEGGI ANCHE: Dopo Gotham e Google Play Store, Joker semina il panico anche in AppGallery di Huawei

Altro grande punto di grande interesse per il Google Play Store nel 2020 è stato ridurre l’accesso a informazioni sensibili agli sviluppatori, cominciando con le applicazioni che richiedevano l’accesso alla posizione in background senza dimostrare in che modo ne avrebbe giovato l’utente. Avere un ambiente più sicuro e controllato rende più sereni noi utenti, stimola gli sviluppatori a creare contenuti sempre più efficienti e rispettosi della privacy, scoraggiando tentativi di ficcanasaggine tra i nostri dati.

L’articolo Google ha bloccato e rimosso dal Play Store quasi 1 milione di app malevole nel 2020 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *