Google spiega la relazione tra WebView e il crash delle sue app del mese scorso

Circa un mese fa gli utenti Android sono stati infastiditi notevolmente da un malfunzionamento che mandava in crash le applicazioni di Google senza alcuna possibilità di aprirle e che si è protratto per giorni. La società si è pronunciata appena ieri su questo proposito per fare chiarezza e proporre la nuova strada che adotterà.

L’incidente, legato al Workspace a cui appartengono Gmail e le altre applicazioni, sarebbe stato generato da “un bug nella tecnologia di sperimentazione e configurazione di Chrome & WebView” che ha comportato i crash delle applicazioni che utilizzavano WebView per renderizzare i contenuti web per l’utilizzo mobile.

LEGGI ANCHE: Con Android 12 potremmo essere autorizzati a gestire il cestino nascosto

Dopo aver spinto sull’acceleratore per rilasciare versioni di Chrome e WebView per il Play Store che contenessero la correzione a quelle falle, Google ha successivamente dichiarato che d’ora in poi gli aggiornamenti passeranno per una fase di sperimentazione e, qualora dovessero dare problemi, saranno rivertiti automaticamente ad una “Safe Mode” o all’ultima versione stabile, così da evitare che gli utenti possano avere di nuovo questi problemi.

L’articolo Google spiega la relazione tra WebView e il crash delle sue app del mese scorso sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *