IPhone 13 porterà con sé una funzione tanto cara ad Android

La sfida tecnologica fra Apple e Android è ormai leggendaria e ha caratterizzato, e continua a farlo, tutto il secondo millennio. Quasi a creare un binomio che potrebbe essere paragonato a quelli epici avuti nel mondo dello sport: Maradona e Pelé, Coppi e Bartali, e Cristiano Ronaldo e Messi. Le due case leader per la produzione di software per smartphone anche nel 2021 investono per sorprendere i clienti e prendersi quanto più mercato possibile. L’iPhone 13 porterà con sé una novità che è tanto amata dagli utenti Android, vediamo insieme quale. Questa non sarà di certo l’unica new entry nella compagnia della mela dopo l’iPhone 12, disponibile sul sito www.apple.com/it.

Schermo sempre acceso: finalmente anche per utenti iOS

Si sfregano le mani gli utenti iOS. Soprattutto i supporter più accesi del marchio di Cupertino che da quest’anno possono vantare una funzione che era stata solo di Android per anni. E quindi ecco che si potrà ascoltare musica su Spotify o YouTube costantemente, o intrattenersi in un casino live come www.starcasino.it mentre si fanno altre operazioni senza dover continuamente toccare lo schermo per tenerlo attivo. La feature si chiama always-on, e fino al 2020 è stato uno dei maggiori elementi di pregio per Android e la propria comunità, un vero e proprio cavallo di battaglia nella diatriba infinita Android-Apple.

Primo ad averlo Android, ma non si tratta di plagio

Come detto dunque un altro tassello si aggiunge alle caratteristiche già notevoli della famiglia iPhone. In realtà questa caratteristica era già in seno alla casa Apple, giacché è stata disponibile sugli smartwatch della mela recentemente, non si può quindi parlare di plagio o copia. I presupposti infatti c’erano già per il lancio su smartphone di questa ormai ex esclusiva di Android: la funzione schermo sempre acceso è operabile infatti solo e soltanto su display OLED, di cui sono dotati già gli iPhone 12.

Modello standard e modello PRO: arriva l’iPhone 13

Il lancio è previsto per la fine del 2021 e salvo sorprese la promessa dovrebbe essere mantenuta. Per ciò che riguarda lo schermo questo resterà l’OLED come già anticipato, ma si aspetta l’aggiunta della tecnologia 120Hz, con uno schermo che si adatta alle frequenze di applicazione in applicazione e già presente su iPad PRO. La casa di Cupertino non è solo all’avanguardia nella tecnologia, bensì anche nel marketing, e come ogni anno su alcuni elementi vi sono ancora degli affascinanti dubbi, come si legge in quest’approfondimento. Ad esempio indiscrezioni parlano del ritorno del Touch ID centrale per sbloccare il dispositivo con il riconoscimento digitale, che andrebbe ad affiancare la funzione di sblocco con il proprio viso. Passiamo invece alla connettività per gli amanti di giochi live, scommesse e meeting. Tutti gli iPhone 13 saranno dotati di tecnologia 5G sub-6GHz, il che renderà i modelli ancora più responsive, inoltre il modello Pro avrà la compatibilità con 5Gm Wave.

Ennesimo episodio della saga fra i due marchi leader del mondo della telefonia e dei dispositivi Android e Apple. Tanta magia e segreti dietro il lancio del nuovo iPhone, ma una cosa è certa: la guerra che i due colossi si fanno da anni, e che porta i due marchi a rinnovarsi continuamente, ricade tutta a vantaggio dell’utilizzatore finale.

L’articolo IPhone 13 porterà con sé una funzione tanto cara ad Android sembra essere il primo su Cellulare Magazine.