Spotify HiFi è quasi pronta per gli utenti. Ma gli utenti sono pronti per Spotify HiFi?

Spotify, il più famoso tra i servizi di streaming musicale, aggiungerà nel corso del 2021 la possibilità di passare ad una qualità audio lossless (letteralmente: “senza perdita” dovuta alla compressione), tramite un nuovo abbonamento noto come Spotify HiFi.

Nell’attesa quindi di conoscerne il prezzo, vogliamo proporvi uno strumento atto a capire se valga la pena fare questo passaggio a prescindere dal costo, ovvero se sarete in grado di percepirne la differenza.

LEGGI ANCHE: Spotify presenta Spotify HiFi

Lo strumento in quesitone è “ABX High Fidelity Test“, un test di comparazione ideato proprio per fare chiarezza sulla questione. Originariamente pensato per Tidal e ora riproposto per Spotify, questo test di tipo ABX propone l’ascolto di cinque canzoni nella versione lossy e lossless, casualmente assegnate ad A e B. Successivamente verrà riprodotto un terzo campione, denominato X, e dovremo capire se sia uguale ad A o B. Maggiore sarà il numero di tentativi, più accurata sarà la risposta del test: le possibilità proposte, sulla base del tempo disponibile, sono 5, 10 e 20 ascolti.

Il risultato sarà ovviamente in buona parte soggettivo, perché dipendente non solo dall’hardware usato, ma anche dall’aspetto psicofisico di ciascun ascoltatore e dal suo “orecchio”; può comunque rivelarsi molto utile per decidere se passare o meno dall’abbonamento Premium al lossless.

L’articolo Spotify HiFi è quasi pronta per gli utenti. Ma gli utenti sono pronti per Spotify HiFi? sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *