Gli smartphone ricondizionati hanno vissuto un 2020 deludente, qualche segnale positivo c’è (foto)

Gli smartphone ricondizionati sono quei dispositivi usati che vengono rimessi sul mercato dopo essere stati aggiornati o ripristinati dal punto di vista hardware e software. Counterpoint Research ha fatto il punto della situazione relativamente al mercato di tale settore.

Secondo i dati presentati da Counterpoint Research sul mercato degli smartphone ricondizionati, relativi a tutto l’anno 2020, il settore di mercato è in calo. Questo calo si attesta attorno al 9%, e si è sentito particolarmente in America Latina e in Europa. Come per il mercato smartphone, la prima metà del 2020 è stata la più dura a causa della pandemia di COVID-19, mentre nella seconda ha fatto registrare dei segnali di ripresa.

LEGGI ANCHE: alla scoperta di Clubhouse

Nonostante il quadro generale che si rivela negativo, il mercato degli smartphone ricondizionati ha mostrato anche dei segnali positivi: Apple ha visto crescere il suo settore di dispositivi ricondizionati rispetto al 2019, così come sono cresciute le aziende che si occupano di tale settore di mercato. Inoltre, i prezzi degli smartphone LTE ricondizionati sono aumentati nel 2020, nonostante la costante diffusione dei dispositivi e delle reti 5G.

L’articolo Gli smartphone ricondizionati hanno vissuto un 2020 deludente, qualche segnale positivo c’è (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *