Apple costretta ad includere l’alimentatore nella confezione di iPhone in Brasile

Apple costretta ad includere l’alimentatore nella confezione di iPhone in Brasile

Sebbene Apple abbia rimosso tutti gli accessori dalla confezione degli iPhone, ad ottobre vi abbiamo riferito che in Francia è in vigore una legge che obbliga i produttori di smartphone ad includere un “kit vivavoce” per proteggere i bambini sotto i 14 anni. Di conseguenza, Apple è obbligata ad includere le EarPods nella confezione degli iPhone se vuole vendere i dispositivi nel Paese.

Oggi, un nuovo rapporto riferisce che alla società è stato richiesto di includere nuovamente l’alimentatore nella confezione di iPhone in Brasile. Ad Ottobre, Procon-SP, ha chiesto ad Apple chiarimenti sulla rimozione dell’alimentatore dalla confezione dell’iPhone.

L’agenzia pubblica ha chiesto all’azienda di dimostrare che non includere il caricabatterie con l’iPhone non danneggerebbe i suoi consumatori e anche quali sarebbero i reali benefici per l’ambiente. La società di Cupertino ha risposto a Procon-SP affermando che la maggior parte degli utenti dispone già di un caricabatterie compatibile e che la decisione ridurrà le emissioni di carbonio.

Secondo Procon-SP, l’alimentatore è considerato un componente essenziale per utilizzare il prodotto e vendere l’iPhone senza di esso è contro il Codice brasiliano della difesa dei consumatori.

L’agenzia afferma che Apple non ha fornito prove sufficienti del fatto che rimuovere i caricabatterie dalla confezione aiuterà l’ambiente e la società non ha garantito che offrirà lo stesso supporto tecnico ai consumatori che hanno acquistato caricabatterie di terze parti. Apple dovrà prendere una decisione entro domani, altrimenti verrà multata.

Sebbene questa decisione sia esclusiva dello Stato di San Paolo, il Segretario nazionale per i consumatori del Brasile sta anche considerando di costringere Apple a vendere gli iPhone con l’alimentatore incluso nella confezione in tutto il paese.

Cosa ne pensate?