IOS 14: Apple vuole proteggere la tua privacy e a Facebook non piace

Apple si prepara a sganciare un colpo basso nei confronti Mark Zuckerberg che di certo non prenderà bene l’uscita del prossimo aggiornamento di iOS. Infatti, l’azienda di Cupertino intende rafforzare la protezione dei dati personali degli utenti iPhone con l’obbiettivo di offrire loro un maggiore controllo su ciò che vogliono condividere con i giganti del Web e gli sviluppatori. 

Tutti i principali player si stanno muovendo verso una maggiore protezione dei dati privati ​​e l’introduzione del GDPR è stata la prima bomba a cadere nel settore ma potrebbe non essere l’unica per quelle aziende che basano il proprio modello sull’utilizzo di questi dati per scopi pubblicitari.

In una dichiarazione, Facebook afferma che il nuovo aggiornamento pianificato da Apple avrà un impatto economico per editori e sviluppatori. Secondo le sue simulazioni, il colosso californiano ha misurato “oltre il 50% di perdita di ricavi per le campagne di mobile advertising” ma precisa che “potrebbe essere molto maggiore”.

IOS 14 danneggerà molti sviluppatori ed editori in un momento già difficile per le aziende. Lavoriamo con oltre 19.000 imprese in tutto il mondo e abbiamo pagato loro miliardi di dollari nel 2019. Molte di queste PMI dipendono dalla pubblicità per sopravvivere.

Diverso discorso per Android, in cui difficilmente potranno cambiare le cose poiché anche il modello di business di Google si basa principalmente sull’utilizzo dei dati personali per scopi pubblicitari.

L’articolo IOS 14: Apple vuole proteggere la tua privacy e a Facebook non piace sembra essere il primo su Cellulare Magazine.