SmartphoNews - Le ultime novità dal mondo della telefonia mobile

   
  icone_Car_Services_mail       info@smartphonews.it Facebook googleplus

Smartphonews.it

SmartphoNews – Le ultime novità dal mondo della telefonia mobile

Ogni quanto si cambia il cellulare?

Il tema della durata di un dispositivo mobile interessa sia chi ha già uno smartphone, sia coloro che stanno considerando l’idea di affrontare una spesa del genere; magari desiderando di acquistare un modello immesso sul mercato da poco tempo.

L’acquisto di un cellulare smartphone dovrebbe essere ponderato

su vari fronti non solo quello del costo, infatti vanno considerati anche gli aggiornamenti, la versione del sistema operativo e la durata di tutte le componenti come fattori che contano molto.

Gli aggiornamenti ad esempio sono motivo di riflessione per chi acquista un iPhone o uno smartphone. È stato stimato che mediamente la durata di uno smartphone, sia per prestazioni che per un fattore di costume, si aggira sui due anni.
Chiaro dunque che spendere 700€ ogni due anni diventa un costo che ha una rilevanza sulle tasche delle persone, in questo contesto si inserisce un nuovo fattore da considerare.

Nel tempo le persone hanno scelto di attendere che i costi calassero al fine di

effettuare un acquisto più vantaggioso, anche se il desiderio di possedere l’ultimo oggetto alla moda per quanto riguarda il trend sui cellulari rimane.
Quindi di fatto i consumatori si dividono su due problemi, il costo e le effettive prestazioni del dispositivo. Queste ultime sono molto legate alle App, molte persone che scrivono su forum tematici e si confrontano forniscono la medesima risposta ovvero che sono le App e gli aggiornamenti delle stesse ad appesantire lo smartphone, ovviamente riducendo lo spazio il dispositivo fa calare le sue prestazioni.

C’è anche chi parla di obsolescenza programmata per favorire l’acquisto dei nuovi modelli che generalmente invogliano gli acquirenti ad investire il loro denaro anche quando il loro modello è ancora funzionante.
La svalutazione dei dispositivi mobili sarebbe dunque pilotata dalle case produttrici e quindi se si desidera il top bisogna davvero essere ricchi per permetterselo tutte le volte visto che spesso un modello di smartphone subisce dopo pochi mesi dalla sua uscita un calo nella fascia inferiore (media e/o medio bassa), per fare un esempio di ciò basti pensare alla marca Samsung.

Prendiamo il modello Galaxy A7 diventato obsoleto e ridotto nel costo pochi mesi dopo la sua uscita visto che la casa produttrice già sta pensando al nuovo modello S7 di cui è prevista l’uscita a gennaio 2016.

 

SOCIAL NETWORK  
googleGoogle Plus
 

linea

COPYRIGHT © Verve Service di Yousaf Waqar - P.IVA IT01636320671 - Tutti i diritti riservati Internet Development Company IDC Marketing